Bonus casa 2023: tutto quello che c’è da sapere su proroghe e novità

Emiliano Zoccolan
Emiliano Zoccolan

General Contracting

Con l’approvazione della Legge di Bilancio il Consiglio dei Ministri del governo Meloni ha dato il via libera alla Manovra 2023 che prevede la riconferma di alcune agevolazioni come i Bonus edilizi. Bonus che permettono ai privati una serie di sconti fiscali sugli investimenti destinati all’ammodernamento degli edifici e delle abitazioni. Vediamo allora quali sono i Bonus casa 2023 prorogati per i prossimi anni.

Bonus casa 2023, le agevolazioni prorogate

È stata confermata la proroga al 2024 dell’ecobonus con incentivi al 50% e al 65% per gli investimenti immobiliari privati. Anche il Superbonus 110% è stato prorogato al 2023 ma con sostanziali cambiamenti. Infatti sarà ancora valido con questa percentuale per i condomìni, edifici con 4 unità abitative e gli IACP ma solo per chi al 31 dicembre 2022 hanno presentato la CILAS. Invece scade con la fine del 2022 il Bonus facciate, che non è stato riconfermato. Dunque ecco tutti i Bonus Casa rimodulati secondo la Manovra 2023

  1. SUPERBONUS 110%
  2. SUPERBONUS 90%
  3. ECOBONUS
  4. SISMABONUS
  5. BONUS FACCIATE
  6. BONUS RISTRUTTURAZIONI E FOTOVOLTAICO
  7. BONUS BARRIERE ARCHITETTONICHE
  8. BONUS MOBILI
  9. BONUS VERDE
  10. BONUS PRIMA CASA UNDER 36 e over
  11. BONUS BAGNO
  12. BONUS ACQUA POTABILE

Vediamo dunque tutti i bonus casa prorogati previsti, o non rinnovati, cioè i bonus casa in scadenza, nel dettaglio.

SUPERBONUS 110%

Il Superbonus 110% per i lavori di efficientamento energetico (come il cappotto termico), climatizzazione e antisismici, verrà prorogato, ma con modifiche. La Cilas (Comunicazione inizio lavori asseverata) potrà essere presentata fino alla fine del 2022, a patto che sia arrivato l’ok agli interventi da realizzare da parte dell’assemblea condominiale prima dello scorso 18 novembre. L’agevolazione spetterà fino al 31 marzo 2023 al 110% per le case unifamiliari nelle quali al 30 settembre 2022 siano stati effettuati lavori per almeno il 30% dell’intervento complessivo. Se la casa unifamiliare è la prima casa il cui proprietario ha un reddito non superiore a 15.000 euro si potrà invece usufruire del bonus al 90% fino al 31 dicembre 2023. Per i condòmini e per gli immobili da 2 a 4 unità resterà al 90% fino alla fine del 2023. Scenderà al 70% nel 2024 e al 65% nel 2025.

SUPERBONUS 90%

Il Superbonus 90% prende in sostanza il posto del Superbonus 110% per tutti coloro che non hanno diritto a questa agevolazione che vede una percentuale maggiore di detrazione fiscale. Dunque ci sarà ancora la possibilità di realizzare lavori e ottenere il Superbonus 90% nel 2023, per poi scendere al 70% nel 2024 e al 65% nel 2025.

ECOBONUS

L’Ecobonus viene prorogato fino al 31 dicembre 2024 e mira a migliorare l’efficienza energetica degli edifici con detrazioni dal 50% al 65% per i lavori che non rientrano nel Superbonus 110, come il bonus caldaie o il bonus infissi.

SISMABONUS

Resta attivo il Sismabonus fino al 2024 per mettere in sicurezza gli edifici nelle zone sismiche. L’agevolazione fiscale prevede aliquote variabili in base alle zone di ubicazione e alla tipologia dell’immobile. Per case private l’agevolazione va dal 50 al 70% e per i condomini dal 75 all’85%.

BONUS FACCIATE

Per le spese sostenute per il recupero e il restauro della facciata esterna degli edifici esistenti, lo sconto sull’Irpef o sull’Ires si conclude con il 31 dicembre 2022. Dal 2023, chi vuole fare lavori di questo tipo può sfruttare il bonus ristrutturazioni al 50%.

BONUS RISTRUTTURAZIONI E FOTOVOLTAICO

Fino al 31 dicembre 2024 resta in essere il Bonus ristrutturazioni con la detrazione Irpef al 50% per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio con un limite di spesa a 96mila euro. Rientra in quest’agevolazione anche il Bonus fotovoltaico 2023 con tetto massimo di spesa di 96.000 euro e una detrazione del 50% per ciascun immobile.

BONUS BARRIERE ARCHITETTONICHE

Anche i lavori per l’eliminazione delle barriere architettoniche sono soggetti a Bonus per il 2023. Anzi, la proroga è stata decisa per 3 anni, quindi fino al 2025. In sostanza il Bonus Barriere Architettoniche consiste in una detrazione del 75% per eliminare gli ostacoli presenti negli edifici, che impediscono la libertà di movimento alle persone con disabilità.

BONUS MOBILI

Confermato per altri tre anni il bonus mobili, ossia gli sconti destinati a coloro che ristrutturano casa e comprano mobili, grandi e piccoli elettrodomestici di classe energetica A. Potranno usufruire di una detrazione spalmata in 10 anni pari al 50% della spesa sostenuta fino a un massimo di 8mila euro nel 2023 e 5.000 euro nel 2024.

BONUS VERDE

Prorogato fino al 31 dicembre 2024 il Bonus verde, ovvero una detrazione IRPEF del 36% sulle spese effettuate per la sistemazione a verde di aree private e condominiali. La detrazione è suddivisa in 10 quote annuali su un importo massimo di 5.000 euro.

BONUS PRIMA CASA UNDER 36 e over

Proroga in arrivo anche per il Bonus prima casa per chi ha meno di 36 anni e ISEE non superiore a 40.000 euro. Detrazioni e sconti fiscali sono dedicati ai giovani che comprano la prima casa entro il 2023. Se interessati ad approfondire l’argomento, leggete anche tutto quello che c’è da sapere prima di comprare casa.

Inoltre, novità dei Bonus casa di quest’anno, l’Iva è dimezzata per l’acquisto di abitazioni in classe energetica A e B, con una detrazione dell’imposta lorda ai fini Irpef fino al 50% dell’importo corrisposto per l’Iva acquistando entro il 31 dicembre 2023 direttamente dalle imprese costruttrici.

BONUS BAGNO

Il Bonus bagno prorogato fino al 2024 prevede fino a 1.000 euro di rimborso (senza limiti di ISEE) sulla spesa sostenuta per interventi di sostituzione di rubinetti, docce e dei sanitari in ceramica con nuovi apparecchi a scarico ridotto.

BONUS ACQUA POTABILE

Prorogato fino al 31 dicembre 2023 il Bonus acqua potabile che consente un rimborso fino a 1.000 euro (persone fisiche) e 5.000 euro (altri soggetti) con credito di imposta pari al 50% della spese sostenute per acquisto e installazione di sistemi filtraggio dell’acqua, mineralizzazione, raffreddamento o addizione di anidride carbonica.

Ti potrebbe interessare

Contattaci

[everest_form id="5686"]