Bonus edilizi: ora validi fino al 2024 e si aggiunge il bonus barriere architettoniche

bonus edilizi barriere architettoniche
Emiliano Zoccolan
Emiliano Zoccolan

General Contracting

Le rivisitazioni alla Legge di Bilancio 2022 per opera del Ministero dell’Economia e delle Finanze italiane, confermano la validità, fino al 2024, dei diversi bonus edilizi già in essere come il Bonus Ristrutturazione, l’Ecobonus, il Bonus Verde. Ci sono inoltre delle variazioni per quanto riguarda il Bonus Facciate e il Bonus Mobili. E c’è l’introduzione ad hoc di un altro importantissimo aiuto economico, il Bonus Barriere Architettoniche, volto ad abbattere le stesse e agevolare ulteriormente gli spostamenti e la vita dei soggetti affetti da diverse forme di disabilità. Le novità raccontate da Artech Edilizia Completa.

bonus edilizi

Bonus edilizi fino al 2024

Secondo le recenti disposizioni governative in ambito di materia edilizia, l’Esecutivo Italiano presuppone che i Bonus edilizi già in vigore nelle annate appena concluse e dedicati a ristrutturazioni, riqualificazione energetica e rinverdimento delle aree private e pubbliche, vengano prorogati di ulteriori tre anni, fino al 31 dicembre 2024. In particolare sarà ancora possibile: procedere al recupero del patrimonio edilizio con il Bonus Ristrutturazioni del 50% su una spesa minima di 98mila euro ad unità immobiliare. Proseguire con l’innalzamento della classe energetica dell’edificio via Ecobonus. Non manca poi l’allungamento dei termini di scadenza per il cosiddetto Bonus Verde del 36% e con tetto massimo di 5mila euro ad appartamento (nel caso di condomini, ad unità abitativa), per la sistemazione a verde di aree scoperte di immobili privati a uso abitativo, di pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e pozzi, e per la realizzazione di coperture a verde e giardini pensili. Scade nel 2024 anche il Bonus Sismico volto ad incentivare l’adozione di misure contro i terremoti e l’esecuzione di opere per la messa in sicurezza statica degli edifici.

Cosa cambia per Bonus Facciate e Bonus Mobili

La nuova Legge di Bilancio sancisce che scadrà nel 2024 anche il cosiddetto Bonus Mobili per la detrazione sull’acquisto di mobilio e grandi elettrodomestici a scopo di arredo. Cambiano però alcuni termini: l’incentivo manterrà l’aliquota del 50% ma con un tetto di spesa che scende a 10.000 euro nel 2022 e a 5.000 euro nel 2023 e 2024. Novità anche sul fronte Bonus Facciate che, prorogato al 31 dicembre 2022, verrà leggermente ridotto. La sua aliquota scende al 60%. Cosa comprende? Interventi di recupero e restauro delle facciate esterne di edifici, ma anche la sola tinteggiatura e pittura.

Nuovo Bonus Barriere Architettoniche

Il Governo Italiano procede con l’introduzione del nuovo Bonus Barriere Architettoniche, volto ad agevolarne il loro abbattimento, per semplificare gli spostamenti di soggetti affetti da differenti tipi di disabilità, entro e subito fuori le mura dell’edificio. L’incentivo comprende una detrazione del 75% per chi installa ascensori e montacarichi in edifici già esistenti. Bonus che ha differenti tetti di spesa:

  • 50mila euro per edifici unifamiliari e unità immobiliari site in edifici plurifamiliari ma funzionalmente indipendenti, con accessi autonomi;
  • 40mila euro per ogni unità immobiliare facente parte di edifici da 2-8 unità;
  • 30mila euro per ogni unità immobiliare facente parte di edifici di oltre 8 unità.

L’incentivo include non solo installazione di ascensori e montacarichi, ma anche abbattimento di tutte le diverse tipologie di barriere architettoniche esistenti, nonché sostituzione di un impianto con relativo smaltimento e bonifica dei materiali.

bonus edilizi barriere architettoniche

Continua a seguirci sul nostro sito ufficiale Artech, per rimanere aggiornato su tutte le news. Ci trovi anche su Facebook e Instagram con tantissime novità.

Ti potrebbe interessare

Contattaci

[everest_form id="5686"]